Per una mamma non c’è nulla di peggio che vedere bambini in spiaggia, completamente succubi dell’ultimo gioco sul tablet o smartphone, che neanche alzano la testa per guardare cosa li circonda.

No a smartphone e tablet!

Le vacanze al mare sono espressione di libertà ma anche dello stare insieme, godendosi quegli attimi di gioco e di tranquillità in famiglia che spesso la routine quotidiana non ci permette.

Per tanto, spegniamo cellulari, lasciamo i tablet nel bungalow, o nel camper, e diamo spazio alla fantasia per divertirci insieme ai nostri bambini.

L’idea di fare il classico castello di sabbia ti terrorizza? Niente paura, ti segnalo io qualche idea carina ripescata dai miei ricordi di bambina. Troppo vintage? Prova a fare uno di questi giochi, il rischio sarà di ritrovarti con tutti i bambini della spiaggia intorno a te!

Giochi in spiaggia

 Le biglie
Un classico intramontabile che mette d’accordo grandi e piccini.  Divertitevi a creare una pista di sabbia con trabocchetti, discese, saliscendi, curve, e gallerie. Vedrete i bambini emozionarsi e entusiasmarsi sempre più. A pista completata a turno ogni bambino a colpi di schicchera farà percorrere la pista alla propria biglia. Non sai cos’è la schicchera? Semplice, è quello scatto veloce dell’indice dopo averlo trattenuto sul polpastrello del pollice, ideale per far rotolare velocemente le biglie. Vince chi riesce a far arrivare la propria biglia alla fine della pista con il minor numero di schicchere.

Le bocce
La spiaggia del Camping con la sua sabbia fine si presta particolarmente a questo classico intramontabile passatempo. Cercate un posticino lontano dalla schiera degli ombrelloni, tracciate una linea e lanciate le bocce. Vince chi più si avvicina alla linea delimitata. Di varianti ne esistono tante, basta farci dare una rispolverata dai nonni, ma il divertimento è assicurato.

Corsa con i secchielli
Beh qui ci si può organizzare con quello che si ha. Per esempio possiamo far partire tutti i bimbi con un secchio colmo d’acqua e farli correre fino all’arrivo. Vince chi ha versato meno acqua. Oppure se i bimbi sono tanti possiamo dividerli in gruppo e disporre dei secchi per ogni squadra. Bicchierini alla mano vince la squadra che per prima riesce a riempire il secchio. Ricordatevi di gettare i bicchieri negli appositi contenitori. Non contaminiamo il mare Bandiera Blu di Paestum.

Corsa con l’aquilone
Ideale per i figli unici, da fare con il papà, perfetto quando il sole cala accompagnato dalla brezza del tramonto. I grandi spazi della nostra spiaggia, poi, consentono di giocare in tutta tranquillità senza disturbare gli altri bagnanti. Una volta che l’aquilone avrà preso la giusta ondata di vento sarà stupendo lasciar correre il bambino spensierato e lui stesso resterà estasiato a guardare l’aquilone volare alto nel cielo.

E a voi non resterà che immortalare l’attimo con una bellissima foto ricordo.

E sotto l’ombrellone?

E quando è il momento di stare sotto l’ombrellone per proteggersi dalle ore più calde e attendere la digestione prima del prossimo tuffo in acqua, ecco delle attività che faranno trascorrere il tempo di pausa in un battibaleno.

Le carte
Beh, se state pensando ai nonni che organizzavano le partite a briscola sotto l’ombrellone, avete indovinato! Ai più piccini basta proporre il classico rubamazzetto o assopigliatutto e subito ci sarà aria di competizione ed entusiasmo sotto il vostro ombrellone.

Per grandi e piccini le carte Uno sono perfette per coinvolgere tutta la famiglia e stimolare la creatività giocando. Per i più grandicelli niente di meglio della classica Scala Quaranta, le partite in genere durano poco, e si ripete anche un po’ di matematica contando i punti e facendo scommesse. E se si hanno nonni pazienti a disposizione, coinvolgiamoli nell’insegnare i trucchetti di briscola e scopa, e approfittiamo per farci una passeggiata in relax con la nostra metà, magari facendo una capatina al bar.

Un libro
Un libro non passa mai di moda, basta scegliere qualche titolo semplice, divertente, adatto all’età dei nostri figli. Magari le avventure di un bambino come loro alle prese con la vita di tutti i giorni, o impegnato in qualche impresa fantascientifica. Iniziamo noi la lettura magari calcando un po’ l’intonazione per catturare l’attenzione e creare suspense, oppure studiando i ritmi per potenziare le battute e il gioco è fatto. Sarete il cantastorie della spiaggia e i bambini faranno a gara per fare il turno nella lettura.

Cruciverba, sudoku e indovinelli
Qui possono venirci in aiuto le numerose app a disposizione sui nostri smartphone e se siamo, invece, degli invincibili nostalgici basterà recarsi in edicola per scegliere un giornalino adatto all’età dei nostri bambini. Fare un cruciverba insieme è un’attività utile per intrattenere i bambini sotto l’ombrellone, stimolare le loro capacità cognitive e condividere dei momenti insieme. Indovinelli, il classico gioco dell’impiccato, il mitico nomi cose città, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Non dimenticate, però, l’animazione del Camping Village. Niente di più sano e divertente che giocare e confrontarsi con gli altri bimbi del Camping con i giochi e le attività proposte dal Baby Club in vari momenti della giornata.

Bimbi felici, genitori rilassati! Buona Vacanza!

CHIUDI
CHIUDI